Lunedì 25 ottobre 2021, è iniziato il restauro conservativo della mummia di Akhekhonsu, di proprietà del Civico Museo Archeologico di Bergamo. Un lavoro, preceduto da un lungo studio e un’accurata analisi di questa mummia, cominciato diversi mesi fa; lavoro che fa parte del progetto, “Una mummia da salvare” ideato dal Mummy Project in collaborazione con il Museo orobico.

L’intervento sarà realizzato dalla restauratrice, Cinzia Oliva, esperta in operazione di restauro di tessuti antichi, manufatti archeologici e mummie egizie. Il particolare, degno di nota, è che le fasi precedenti alle operazioni di restauro si sono svolte con una serie di lavori in 3D. Il digitale ha avuto un ruolo di fondamentale importanza. Il tutto è avvenuto, anche, con il significativo e prezioso sostegno del Rotary Club di Bergamo. Cinzia Oliva lavorerà, insieme alla sua completa equipe, all’interno del percorso museale del Museo di Scienze Naturali, in uno speciale ambiente dotato di oblò dal quale il pubblico, interessato a seguire dal vivo i lavori, potrà osservare, minuto per minuto e step by step, tutte le fasi del lavoro.

Gli appuntamenti per il “restauro live” sono già cominciati una settimana fa, martedì 26 ottobre, e la prima parte di essi si è svolta fino a tre giorni fa, venerdì 29 ottobre. I prossimi appuntamenti saranno dal 16 al 20 novembre 2021. Il tutto si svolgerà, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-covid, con il rispetto di un minimo di distanziamento sociale e l’uso della mascherina che copra naso e bocca.

Sono inoltre previsti alcuni brevi incontri, “face to face” con la restauratrice e con la collega, Sabina Malgora, archeologa, egittologa e Direttore del Mummy Project. Curiosità, domande e aspetti tecnici vari, approfondimenti saranno i temi al centro dei prossimi confronti con le esperte. “Una mummia da salvare” e tanti anni di storia e cultura egizia ancora da conoscere.

Di Marco Chinicò

Marco Chinicò, 42 anni, romanissimo e trapiantato in Brianza per lavoro. Laurea in giurisprudenza, giornalista pubblicista, fotogiornalista, videomaker, cartoonist e, da poco, anche Coach for Projects. Informare è il mio mestiere, aiutare i liberi professionisti a sconfiggere la crisi il mio forte credo personale e professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *