• Lun. Giu 21st, 2021

Chinics Ads Magazine

© 2020 CHINICS NEWS MAGAZINE- pianeta animato artificiale e digitale

Digitalizzare, innovare, e lasciarsi alle spalle Covid, dolori, e drammi umani. Questo il grande obiettivo della Città di Bergamo. Il Comune orobico prosegue il suo percorso di innovazione e implementazione dei servizi digitali.

L’intero sistema di posta elettronica dell’ente che ha appena completato la “migrazione” delle caselle di posta di quasi 1100 dipendenti sulla piattaforma Google Workspace. La suite di strumenti per la  produttività e la collaborazione di Google Cloud che include una serie di applicazioni come Gmail, Calendar, Drive, Meet, che favoriscono la collaborazione delle persone anche da remoto, facilitando così il processo di trasformazione digitale per le aziende e le pubbliche amministrazioni, con effetti positivi in termini di efficacia e di efficienza per i dipendenti dell’ente e di conseguenza anche di sicurezza dei dati e di risposta al cittadino.

In quanto soluzione di cloud computing, Google Workspace ha consentito un approccio diverso rispetto ad altri software di produttività. L’adozione dell’infrastruttura cloud consente, infatti, di migliorare l’efficienza operativa dei sistemi ICT, di conseguire significative riduzioni di costi, di rendere più semplice ed economico l’aggiornamento dei software, di migliorare la sicurezza e la protezione dei dati e di velocizzare l’erogazione dei servizi.

Non solo: benefici vengono anche dall’utilizzo di Google Meet, la soluzione di videoconferenze di Google Workspace, utile soprattutto considerando gli effetti della pandemia sul lavoro a distanza e la necessità di agevolare riunioni, webinar, conferenze – ma anche commissioni e Consigli Comunali – virtuali e direttamente dalla propria postazione o da casa.

La scelta dell’Amministrazione di Bergamo va anche nel rispetto delle disposizioni normative per le quali le pubbliche amministrazioni possono acquisire i nuovi servizi cloud esclusivamente nell’ambito del modello Cloud della PA delineato dall’Agenzia per l’Italia Digitale AGID, in coerenza con la strategia per la crescita digitale del Paese e del Piano Triennale per l’informatica nella PA.

Cambiano così anche i domini e-mail degli uffici comunali, che “migreranno” dal dominio @comune.bg.it al nuovo @comune.bergamo.it, in coerenza con le direttive AGID. La migrazione non provocherà alcun disservizio per il cittadino, perché tutte le email inviate al “vecchio” dominio saranno automaticamente ricevute anche dal nuovo @comune.bergamo.it senza alcuna interruzione del servizio, nel pieno rispetto del GDPR.

Dunque anche in questo caso, così come già avvenuto per SPID, PAGO PA e i servizi offerti dal portale del Comune– tutti già attivati dalla stessa Amministrazione e grazie ai quali molti cittadini possono fruire dei servizi comunali direttamente da casa loro – l’ente prosegue nel processo di digitalizzazione spingendo l’acceleratore sull’iterazione sempre meno fisica e sempre più digitale tra cittadini e pubblica amministrazione, cogliendo una significativa opportunità per aiutare le persone a collaborare tra loro in modo altamente distribuito e sempre più digitalizzato. In questo modo i cittadini possono beneficiare di un metodo di lavoro più efficiente, in grado quindi di conciliare al meglio le esigenze dell’utenza con quelle del lavoro degli uffici comunali.

Bergamo (BG): il Comune approda in Google Workspace
Bergamo (BG): il Comune approda in Google Workspace

Il Comune, così, ne trae anche un notevole risparmio economico: tra licenze, memoria della posta elettronica, costi di manutenzione e di backup e il consumo dei server, Palazzo Frizzoni dimezza così il costo annuo per ogni licenza a disposizione.

ChinicsAds

Marco Chinicò, 42 anni, giornalista pubblicista, fotogiornalista e videoproducer. Ideatore, fondatore, editore della testata d'informazione giornalistica, CHINICS NEWS. Nata nel 2011, online fino al 03 luglio 2019. Oggi si chiama CHINICS NEWS MAGAZINE e c'è, anche, il fratellino gemello: CHINICS ADS MAGAZINE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *